Evento: Corto a Sud

Puglia. Mercoledì 3 agosto nell’atrio di Palazzo Imperiali a Latiano (Brindisi) si è svolto l’evento Corto a Sud: serata all’insegna di cinema, libri, gastronomia, riflessioni e racconti, tutto tassativamente a km 0 per raccontare il bello del Sud.

Cinema: proiezione del pluripremiato cortometraggio “Tutto su Madeleine” della regista di Erchie Sabina Andrisano incentrato su un tema molto vicino alla nostra quotidianità: il pettegolezzo. Tre sono le cose difficili: custodire un segreto, soffrire le ingiurie e saper impiegare bene il proprio tempo. Storia della costruzione di un pettegolezzo fatto di dicerie, indiscrezioni e chiacchiere. Su uno sfondo tutto rosa contaminato dalle più graffianti competizioni femminili.

Libri: spazio a cura di #Librierranti giovane realtà martinese che promuove la cultura attraverso il baratto dei libri, soprattutto quelli abbandonati nelle cantine e desiderosi di una nuova vita.

Racconti a SudBentornati al Sud, progetto nato da un’idea di Marianna Pozzulo nel 2011 per mettere in contatto coloro che, dopo lunghi o brevi periodi di lontananza, sono tornati nella propria Terra d’origine. Storie di ritorno e visione del servizio RAI: “Cambio Vita”, trasmesso ad aprile 2016 su RAI1,  con alcuni racconti della rete.

Intervista: a cura del ricercatore e blogger del Fatto Quotidiano Alessandro Cannavale.

Media partner: Idea Radio Nel Mondo

Gastronomia: prodotto della tradizione: lu pizzu e altri prodotti tipici locali.

Organizzazione: Assessore Maria Paola Ingusci – Assessorato alla Cultura della Città di Latiano

Direttore Artistico: Vincenzo Sardiello (Sociologo, Scrittore, Responsabile redazione Idea Radio Nel Mondo).

Fotoreporter: Crocifisso Turrisi

Annunci

Interviste Radio – BaS

Lunedì 27 giugno ore 10:40 – Ospiti di Antonio Ligorio nel suo programma: “Il Territorio in diretta” presso Idea Radio Nel Mondo Latiano (Brindisi).

Marianna Pozzulo, racconta Bentornati al Sud.

                                              **************************************

Domenica 24 aprile ore 10:00 –  Ospiti di Mimmo Astore presso Radio Rama (Lecce).

Marianna Pozzulo, fondatrice di  Bentornati al Sud, e Anna Fiore, del gruppo operativo BaS, raccontano il nostro progetto e la collaborazione con Inchiostro di Puglia.

VENTO DI CAMBIAMENTO, VENTO DI POLITICA RI-GENERATIVA

Il gruppo Bentornati al Sud ha avuto il piacere di essere invitato, da due tornati al Sud, a ben due presentazioni del libro scritto da Guglielmo Minervini e pubblicato da Carocci Editore, dal titolo “La Politica Generativa. Pratiche di comunità nel laboratorio Puglia”.

Naturalmente, per noi è un onore essere coinvolti in tutti gli eventi che raccontano il cambiamento del Sud, un Sud che si propone e ripropone come innovatore, partecipe delle nuove tendenze sociali, propulsore di un motore del mutamento silenzioso ma costante, al quale assistiamo in Italia, e in altre zone d’Europa che, storicamente, hanno vissuto gli alti e bassi della fama, del successo e della fortuna.

Gli avvenimenti più recenti in Italia e in altre aree d’Europa ci insegnano che la moltitudine è stanca di osservare come il potere decisionale e di trend setting sia nelle mani di pochi, e privilegiati, individui, e che prende coscienza e consapevolezza della propria forma e del proprio colore, iniziando quindi a muoversi per la creazione di movimenti, eventi, azioni, pensieri che nascono dal basso (perifrasi che sta diventando, per ovvie ragioni, fil rouge delle riflessioni contenute in questo blog) e, attraverso l’aggregazione, si sviluppano e arrivano a farsi sentire, si scusi il gioco di parole, “in alto” e “tutt’intorno”, diremmo.

La politica generativa di cui racconta Minervini è un processo di restituzione, per cui le poche mani che hanno tenuto il potere e hanno guidato il corso economico, imprenditoriale, sociale, e tutto sommato politico, delle masse, rimettono inconsapevolmente tale potere nelle mani della moltitudine in aggregazione, che riunisce forze, competenze, esperienze passate, energie, si rigenera, e genera una nuova concezione e una nuova struttura per il Paese del futuro. La limitatezza delle risorse economiche e lavorative, in questo scenario, non abbatte le aspettative dei cittadini, o lo fa solo momentaneamente, diremmo, ma piuttosto li stimola alla ricerca di nuovi modi dell’esistere e del fare cittadinanza. E così la politica generativa agisce all’interno della società in un’ottica di comunanza di intenti e risorse, che attraverso lo scambio (metaforico o effettivo) riscrive il presente e programma una nuova idea di futuro.

La Puglia è un esempio eccellente di queste forme di gestione delle risorse, con i suoi bandi  (come Bollenti Spiriti, per citare la stessa esperienza contenuta all’interno del libro di Minervini), i suoi movimenti più e meno noti, una generazione di ritornati che sta mettendo a frutto le proprie competenze acquisite, al contempo mettendole al servizio di una serie di realtà socio-politiche che sono state per lungo tempo lasciate a se stesse, e ad iniziative di co-working, di solidarietà e di associazione che muovono passi notevoli verso la gestione e la promozione del territorio, della sua popolazione, e del potenziale di entrambi.

La fiducia nei cittadini, nelle loro opinioni, nelle loro maestranze, nel loro potenziale, nel contributo che possono dare nei luoghi delle decisioni e delle azioni, dev’essere il motore di tutte le politiche che la Politica ha intenzione di attuare, oggi e domani.

Un cambiamento radicale, di cui è necessario prendere coscienza in quanto già in atto, un cambiamento che nasce (sic!) dal basso, e si muove verso l’alto, e dall’alto deve essere apprezzato, riconosciuto, alimentato. L’esperienza di Bentornati al Sud di partecipazione, in ben due occasioni, alla presentazione del libro ai lettori, è stata di forte partecipazione, comunanza di intenti, calore energico, condivisione di una necessità di affermazione di questo cambiamento, all’aperto e al chiuso, con gli odori e i sapori del Sud, e nelle parole dei partecipanti.

Il focus è stato sulle esperienze locali, che avevamo in alcuni casi già raccontato sul nostro blog, e che manifestano una recuperata consapevolezza del valore delle radici meridionali, di un’area che offre e soffre, e attende di essere recuperata geograficamente e politicamente (intendendo politica come azione sul territorio), con le sue lingue, le tradizioni, le risorse naturali, che offrono un ventaglio di opzioni al servizio delle idee di chi resta, torna e arriva.

Il sottofondo di questi incontri è stato il rumore del vento, che ci ha fatto riflettere: un vento che, in Puglia, dove hanno avuto luogo i due incontri di presentazione del libro di Minervini, porta i rumori della sabbia delle spiagge, della terra delle campagne, gli odori del polline, delle vigne e degli uliveti, la freschezza del bagno fra due mari. Un vento forte come quello del cambiamento, che muove cose e pensieri, e che potrà, prima o poi, con la determinazione e l’impegno di chi dal vento viene accarezzato, travolgere e ridisegnare tutte le dune delle politiche attuali.

Roberta Iacovelli

Sabato 11 giugno, Borgagne (Lecce), presentazione organizzata da Antonella Corciulo del B&B La Torre nel Borgo – Salento e moderata da Alessandro Cannavale. Patrocinio del Comune di Melendugno. Parola chiave: #Fiducia

Giovedì, 16 giugno, Maruggio (Taranto), presentazione organizzata da Aldo Summa di PLAY YOUR PLACE – Il luogo in gioco e moderata da Danilo Chiego. Patrocinio del Comune di Maruggio. Parola chiave: #Condivisione

Il ricavato del libro, per volere dell’autore, è interamente devoluto all’ AIL – Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma Onlus

 

 

35° Anniversario Colorificio Belfiore – Salve (LE)

Sabato 28 maggio 2016, la nostra BaS Anna Fiore ha raccontato il nostro progetto durante i festeggiamenti per i 35 anni di attività nella produzione e commercializzazione di prodotti vernicianti e di tutto ciò che concerne la decorazione, l’abbellimento e la salvaguardia delle abitazioni  dell’azienda Colorificio Belfiore di Salve (LE).

Per due giorni il piazzale del colorificio si è trasformato in un’esposizione dove i partner dell’azienda hanno potuto presentare le proprie novità ed innovazioni, rispondendo alle domande degli oltre 600 visitatori.

L’evento, presentato da Mimmo Astore e  presenziato da autorità amministrative, politiche ed ecclesiastiche, si è concluso sabato sera con una grande festa (rallegrata dai Ciceri e Tria e dalla musica dei Briganti di Terra d’Otranto) a cui ha preso parte l’Assessore allo Sviluppo Economico e all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia: Loredana Capone.

 “In Svizzera, il desiderio di tornare a casa cresceva ogni giorno di più. Sentivo che solo tornando nella mia terra avrei potuto fare qualcosa di grande.” (Antonio Belfiore)

 Ad oggi, l’azienda conta diversi punti vendita non solo in salento.

 Ringraziamo Mimmo Astore per l’invito e ci auguriamo di festeggiare insieme anche i 40, 50, 60…. 100 anni dell’azienda!!  Auguriii!!

 

Le immagini della nostra intervista RAI

Febbraio 2016.

Intervista Rai (Speciale TG1 – “Cambio Vita”) per noi di Bentornati al Sud con Federica Balestrieri. Giornalista RaiUno. Due giornate super intense e ricche di emozioni.

Possibilità, inaspettata, di conoscere la TV dall’altra parte dello schermo, di scoprire come si sviluppa e prende vita un’idea televisiva, di vivere un’esperienza accanto a professionisti appassionati del proprio lavoro.

Preziosa occasione per raccontare nascita ed obiettivi della nostra rete tra tornati e far conoscere il nostro Sogno:
“Veder tornare al Sud, tutti coloro che lo desiderano!”

Felicità, per aver coinvolto alcuni tornati della nostra rete BaS!!!

Qui, le immagini del dietro le quinte….

Dopo la nostra intervista a Brindisi, il viaggio con la troupe di Rai 1 è proseguito…

 Melograno Made in Italy

Prima tappa presso il Melograno Made in Italy, Grottaglie (TA), intervista al nostro BaS  Giacomo Linoci:

 Mamma Zazi

Seconda tappa, Seclì (LE), per intervistare le nostre BaS Barbara Vaglio e Luciana Zompì di Mamma Zazi, che ci hanno accolto presso LUNA Laboratorio rurale:

 Salento Dog

Terza ed ultima tappa, Mesagne (BR), presso Salento Dog Educazione Cinofila, intervista a Stefano Pinto:

Ringraziamo di cuore Federica, per questa bellissima esperienza!

INCHIOSTRO DI PUGLIA 2016: PARTECIPAZIONE È LIBERTÀ

Si è svolta il 24 Aprile, in 150 Fortini Letterari situati in lungo e in largo in tutta la Puglia e nell’intera Italia, a lungo annunciati, descritti e promossi nelle scorse settimane, La Notte di Inchiostro di Puglia 2016. In luoghi e non-luoghi della cultura: dai caffè letterari ai social network. Animata da incontri fisici nei centri familiari ai lettori, o da fotografie e post condivisi da chi era in viaggio o al lavoro.

L’evento, lo si è ripetuto più volte, è nato dal basso, in tutti i sensi: nasce dalla partecipazione spontanea di tantissimi volontari, e sviluppa l’idea di un uomo del Sud, Michele Galgano, che nella vita non scrive, non edita, non organizza eventi, ma legge. E ha deciso, nel 2015, di coinvolgere il più ampio numero di persone possibile per poter organizzare una serie di incontri che promuovessero la diffusione e la celebrazione della cultura, della letteratura, della lettura, in Puglia, per rispondere ai dolorosi dati statistici che raccontavano (e continuano a raccontare) la Puglia come una regione di non-lettori. Ha voluto tentare di liberare la Puglia da questo stigma che a lui, e a tutti quelli che lo hanno assecondato, seguito, e aiutato, risulta stretto, costrittivo.

È così che in due edizioni l’evento Inchiostro di Puglia è cresciuto in maniera esponenziale, gonfiandosi di entusiasmi, di ricchezza intellettuale, di opinioni, proposte organizzative, energie e sinergie.

Anche Bentornati al Sud ha organizzato il suo evento, a Brindisi, presso il caffè-libreria Camera a Sud. A Brindisi, sfidando le minacce di pioggia, e soprattutto la presenza, nella stessa città, di altri Fortini. E ha vinto la sua sfida, come l’hanno vinta tutti i Fortini. Non è stata discriminante la presenza di eventi alternativi, non è stato importante che il lungo weekend avesse portato fuori, in vacanza, tanta gente, non è stata fondamentale la lista dei nomi degli scrittori che avrebbero presentato le proprie opere: Inchiostro di Puglia 2016 è stato per BaS, e per gli altri, un grande successo. Decine di lettori, di ogni genere ed età, da due piccole lettrici di 4 e 6 anni, che ci hanno raggiunto con i loro libri in tasca, ad adulti attenti ed entusiasti dei monologhi presentati. C’era posto per tutti, eppure lo spazio quasi non è bastato, talmente tanta gente ha deciso di partecipare. C’era una intera serata a disposizione, iniziando nel pomeriggio, eppure sembrava di non riuscire a restare nei tempi previsti, tanto si è parlato, letto, condiviso, riso, pianto.

Sotto l’egida del motto “Tradizioni nel presente”, gli autori coinvolti hanno selezionato fra i loro scritti degli estratti di natura, argomento, intento, completamente diversi, eppure tutti ci hanno raccontato chi siamo, da dove veniamo, e ci hanno ricordato di non dimenticare la nostra essenza. Il mare, il dolore della perdita, la speranza e la forza, a Sud, sono stati i motivi più ricorrenti, seppure per involontaria casualità. Forse perché il Sud è questo, è resilienza, resistenza, bellezza, dolore e forza, e mare, sempre mare, che accompagna tutte le storie di viaggi, permanenze, difficoltà e futuro.

E’ interessante, e non strano, trovarsi a scrivere di questo il 25 Aprile, il giorno in cui celebriamo la Festa della Liberazione d’Italia, simbolo di resistenza e resilienza del popolo italiano. Storicamente, e nonostante tutto, il Sud ha sempre lottato per essere riconosciuto come parte attiva, dignitosa, partecipante ai processi economici, produttivi, culturali del Bel Paese. E ieri, ancora una volta, nello spirito di riscatto, la Notte di Inchiostro di Puglia ha sviluppato e propagato un impulso alla resistenza ai pregiudizi, ai dogmi, ai preconcetti, ai ruoli assegnati, come quegli stereotipi che hanno relegato il Sud al ruolo di osservatore, nel mondo della cultura. La pericolosità degli stereotipi, e lo penso da donna, da terrona, da nubile, da migrante, che scrive con mani da ricercatrice, sta nel fatto che possono perpetrare dei modi di vedere il mondo a causa dei quali, alla fine, gli stessi individui pre-giudicati sulla base di stereotipi si convincono di ciò che è scelto come assunto, come certezza, come dato statistico.

Il movimento, spontaneo, forte, rumoroso, e sinergico, di Inchiostro di Puglia, ieri ha dimostrato che partecipando, coadiuvandosi, coordinandosi, per scardinare quegli stereotipi, da quegli stereotipi si diventa finalmente liberi, e liberandosene si migliora, si cresce, si dimentica a quali ruoli si era stati relegati, in quali scatole si era stati etichettati, e si può rinascere, assumendo con forza nuove posizioni.

E’ fondamentale: partecipazione è libertà.

 Roberta Iacovelli

Programma TV RaiUno – SPECIALE TG1

Cambio vita” di Federica Balestrieri –  Rai1 per “Speciale Tg1“.

Nell’ultimo anno un milione e mezzo di persone hanno lasciato la propria città in Italia, per spostarsi da una provincia all’altra, da una regione all’altra. E’ un fenomeno rilevante tanto che il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) ha aperto un laboratorio sulle migrazioni interne al nostro Paese.

Quello degli spostamenti è un trend che, dopo le grandi “migrazioni” interne degli anni ’70 verso il Nord, aveva avuto una battuta d’arresto negli anni 80, ma che ora ha ripreso a crescere. E il flusso significativo oggi non è da Sud a Nord ma tra metropoli e città di provincia del Centro-Nord e verso il Mezzogiorno.

“Cambio vita”, ci racconta le storie di chi ha cambiato vita per passione o perchè alla ricerca di un lavoro, per seguire il richiamo della natura o le proprie radici.

Dal blog di Bentornati al Sud, Federica ha raccolto  i nostri Sogni, strettamente legati ad un “cambio vita”, che ci hanno spinto a tornare a Sud.

Nel servizio Tv,7,95% di share con una media di 1milione 87mila telespettatori, viene raccontata la nascita di Bentornati al Sud ed alcune storie della nostra rete!!
Scoprite quali…
Versione integrale:
Versione parziale con BaS:

Video

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: